Tavola

Adoro organizzare cene giapponesi per gli amici, sicuramente è molto impegnativo ma anche divertente e gratificante. Inoltre mi dà modo di sperimentare delle variazioni alle ricette o provarne alcune più complesse che vale la pena fare quando si hanno parecchi invitati.

Ecco a voi il menù dell’ultima cena che ho organizzato:

Processed with Moldiv
Collage Menù

Se volete ricevere il template del mio menù, per avere così una bozza da modificare in base alle vostre esigenze, contattatemi via e-mail!

Nel corso degli anni ho comprato piatti, bacchette, un intero servizio da tavola Japan style, ciotoline ecc., il risultato è una tavola davvero scenografica.

Ho preparato anche dei porta bacchette con la tecnica dell’Origami e li ho personalizzati scrivendo il nome degli ospiti in giapponese.

PREPARAZIONE E ORGANIZZAZIONE DELLA CENA

Come prima cosa ho deciso quali piatti proporre ai miei ospiti e poi ho fatto una bella spesa in uno dei negozi specializzati in alimenti orientali. C’è un mio articolo dove elenco i punti vendita consigliati a Roma.

Lo step numero due è sicuramente quello di farsi una bella scaletta di tutto ciò che si vuole preparare iniziando con le preparazioni più lunghe e complesse. Lascio invece sempre alla fine i piatti che vanno mangiati appena cucinati, in modo che siano più appetitosi. Siccome io ho il vizio di voler preparare una valanga di cose, la fase organizzativa è davvero fondamentale. So che possono sembrare delle cose ovvie, ma nella fretta alcuni particolari possono sfuggire.

Per quanto riguarda il sushi, se non si ha un pescivendolo di fiducia che ci garantisce la freschezza del pesce crudo, potete utilizzare il salmone e il pesce affumicato, la frittata e surimi. In questo caso il California roll può essere un’ottima soluzione.  Per quanto riguarda le altre tipologie di sushi ovviamente si tratta di un compromesso ma piuttosto che avvelenare gli ospiti può essere una valida soluzione. L’alga nori e il riso bagnato con il sushizu conferiscono comunque ai rotolini “rivisitati” un gusto tipico giapponese niente male. Io sono dell’idea che la cucina giapponese ha dei buonissimi piatti, perché fermarsi al solito sushi? C’è l’imbarazzo della scelta quindi vi consiglio di andare oltre, se non lo avete già fatto, assaggiate, scoprite questa cucina in tutte le sue espressioni, ne rimarrete piacevolmente stupiti!

Intanto potreste provare a sperimentare le mie ricettine, tutte giapponesi DOC, frutto delle serate in cucina con le mie amiche Yukako, Mari, Azusa e dello scambio di ricette Italia-Giappone con le ragazze dei tempi dell’università.

Commenti Facebook

commenti

Lascia un commento

La tua email non verrà pubblicata. I campi richiesti sono segnati con *

Commento *